Porte blindate

HP Infissi Pescara Chieti

La prestazione da HP Infissi di una porta blindata vengono stabilite da norme tecniche in grado di dimostrare secondo criteri oggettivi ed universali il livello di QUALITÀ del prodotto. Per il cliente significa poter scegliere il prodotto valutando le caratteristiche e i requisiti che esso possiede.

Sicurezza

La normativa europea costituita dalle norme UNI ENV 1627-1628- 1629-1630 definisce una classificazione delle porte blindate in base alla loro resistenza all’effrazione valutata attraverso dei test molto selettivi. Se il modello supera l’esame viene rilasciata dall’ente certificatore la Certificazione di Prodotto e, sulla porta compare un’etichetta con il nome del costruttore, la classe di omologazione ed il numero di matricola. I prodotti che si intendono classificare e commercializzare in base a tale normativa, devono superare una “prova di tipo”, o prova del prototipo ingegnerizzato presso un Istituto di prove. Quindi devono sottostare a periodici controlli di produzione, per garantire la conformità dalla produzione di serie al campione iniziale provato.

La norma richiede che il campione sia sottoposto per la sua qualificazione a tre tipi di prove della resistenza:
-sotto carico statico
-sotto carico dinamico
-ad attacco manuale

Solo i campioni che hanno superato positivamente tutte queste prove possono essere definiti certificati.

Le prove sono di tipo Convenzionale e Reale:
-le prime verificano che la porta sotto posta a prova sia in grado di resistere ad una serie di carichi statici e dinamici;
-le seconde simulano reali tentativi di effrazione, verificando la resistenza del campione in funzione del tempo impiegato a superare la difesa.

Le prove convenzionali mettono spesso in luce le carenze progettuali delle strutture sottodimensionate in alcuni particolari anche di poco conto, che possono invalidare la resistenza di tutta la struttura (ad esempio diametro di viti, cattive o insufficienti saldature etc.). Le prove reali simulano l’attacco eseguito da un malintenzionato secondo specifiche strategie di attacco e con un ben preciso set di strumenti da scasso a disposizione. Il tempo di resistenza del campione sottoposto a prova e la tipologia degli strumenti utilizzati durante l’effrazione sono definiti in base alla classe di resistenza che il prodotto vuole raggiungere. Nella tabella seguente elenchiamo le sei classi di resistenza della porta blindata e la tipologia di impiego per cui si ritiene adatta.

La classe di resistenza consigliata per appartamenti, villette ed edifici industriali è la 3 o la 4. A conferma della qualità dei nostri prodotti abbiamo sottoposto ad esame, presso i laboratori di un ente certificatore tra i più prestigiosi, alcuni dei modelli delle nostre porte blindate ottenendo con successo anche la classe 4.

Isolamento acustico

Il potere fonoisolante è la capacità di un elemento di un edificio (porta, serramento, cassonetto, ecc.) di fornire protezione passiva contro il rumore, tutelando gli ambienti interni delle abitazioni. Il valore che evidenzia il potere fonoisolante è espresso in decibel (dB) e si indica con Rw. L’isolamento acustico delle porte viene determinato sperimentalmente in laboratorio attraverso la procedura di prova indicata dalla normativa UNI EN ISO 140-3. Il potere fonoisolante Rw dipende principalmente dalle caratteristiche fonoisolanti dell’anta (spessore, massa, presenza o meno di materiale fonoassorbente) del telaio, del numero e caratteristiche delle guarnizioni applicate e dalla presenza di una soglia di battuta inferiore che può essere fissa o mobile. Dal 1998 è in vigore in Italia il DPCM 05/12/1997, decreto sui requisiti passivi degli edifici che prevede una obbligatorietà di tipo indiretto per la prestazione acustica dei serramenti. In particolare sugli edifici residenziali la facciata deve possedere un isolamento acustico pari a 40 dB. Ovviamente, nella fase di progetto, la conformità dell’edificio potrà essere valutata solo sui singoli componenti che costituiscono la facciata in oggetto. Avendo sostenuto le prove richieste dalla normativa UNI, i modelli COSFER sono disponibili in versione fonoisolante certificata dal rapporto di prova del campione sottoposto a misurazione.

Isolamento termico

La caratteristica dei serramenti che maggiormente viene presa in considerazione per la certificazione energetica è la trasmittanza termica. La trasmittanza termica è per definizione il flusso di calore medio che passa attraverso una struttura (non necessariamente omogenea) posta tra due ambienti a temperatura diversa, per metro quadro di superficie e per centigrado di salto termico. Di conseguenza essendo l’obiettivo del risparmio energetico quello di minimizzare la dispersione del calore, l’obiettivo del produttore è un basso valore di trasmittanza termica del suo prodotto. L’unità di misura della trasmittanza termica è il W/(m_K). Le norme di calcolo della trasmittanza termica sono le UNI EN ISO 10077-1 e 10077-2 che specificano il metodo di calcolo della prestazione termica del serramento completo e del telaio. Con il Decreto legislativo n. 192 del 19 agosto 2005 “Attuazione della Direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell’edilizia” ed il successivo Decreto legislativo n. 311 del 29 dicembre 2006, in Italia è stata recepita la direttiva europea relativa al rendimento energetico nell’edilizia e la certificazione energetica degli edifici di nuova costruzione e di quelli di superficie utile superiore a 1000 mq quando sottoposti a ristrutturazioni importanti è divenuta obbligatoria. Nella tabella 4a del decreto legislativo n° 192, qui di seguito riportata, sono indicati i valori limite della trasmittanza termica degli infissi.

HP INFISSI in adeguamento alle normative vigenti ha definito per tutta la gamma i valori U di trasmittanza sottoponendo a misurazione la porta standard dotata di materiali isolanti e di un pannello di spessore minimo 7 mm. I risultati ottenuti consentono l’utilizzazione dei nostri modelli dotati di isolante termico, sempre ed in qualsiasi condizione climatica. Queste prestazioni consentono di ottenere l’agevolazione fiscale del 50% prevista dalla Legge Finanziaria per il 2008/2010 per interventi finalizzati al risparmio energetico.

CLASSE PROCEDURA DI LAVORO ESEMPI DI UTILIZZO
1 Lo scassinatore principiante tenta di forzare la porta usando violenza fisica, ad es. spinte, urti, spallate, sollevamento, strappo. Porte caposcala con rischio normale, porte di magazzini di merce di basso valore intrinseco.
2 Lo scassinatore occasionale cerca di forzare la porta usando attrezzi semplici, ad es. cacciaviti, tenaglie, cunei. Porte caposcala con rischio considerevole, uffici di edifici industriali, ville.
3 Lo scassinatore tenta di entrare usando, in aggiunta a quanto sopra, un cacciavite e un piede di porco. Porte caposcala con rischio considerevole, uffici di edifici industriali, villette signorili.
4 Lo scassinatore esperto usa, in aggiunta a quanto sopra, seghe, martelli, accette, scalpelli e trapani portatili a batteria. Uffici di banche, orologerie, ospedali, impianti e laboratori industriali, ville signorili.
5 Lo scassinatore esperto usa, in aggiunta a quanto sopra, attrezzi elettrici, trapani, seghe e sciabola, mole ad angolo con un disco massimo di 125 mm di diametro. Banche, orologerie e gioiellerie, protezione di documenti riservati, ambienti militari in genere ad ambasciate.
6 Lo scassinatore esperto usa, in aggiunta a quanto sopra, attrezzi elettrici con alta potenza, trapani, seghe a sciabola e mole ad angolo con un disco di 230 mm di diametro, al massimo. Banche, orologerie e gioiellerie, impianti nucleari, protezione di documenti riservati, ambienti militari ed ambasciate

VERSIONE BASE

CARATTERISTICHE PORTA BLINDATA V2015B

struttura

porta in acciaio decapato da 10/10, verniciatura epossidica a polvere telaio in acciaio zincato da 20/10, verniciatura epossidica a polvere falso telaio in acciaio zincato da 20/10

anti effrazione

cilindro europeo mottura serie defender, chiave/chiave , n. 5 chivi padronali serratura mottura s.p.a. serie artiglio n. 1 deviatore mobile superiore mottura s.p.a. serie artiglio (lato serratura)
n. 1 deviatore mobile inferiore mottura s.p.a. serie artiglio (lato serratura)
n. 1 limitatore di apertura + paletto notte ø 18 mm (lato serratura)
n. 5 antistrappo ø 18 mm ( lato cerniera) antischeda in acciaio inox (esclusiva abruzzo lamiere s.r.l.) proteggi cilindro : anti-strappo , anti-shock , anti-trapano doppia lamiera interna da 15/10 piastre di protezione limitatore-paletto notte, in acciaio decapato da 30/10 piastre di protezione deviatori, in acciaio decapato da 30/10

termo-acustica

n. 1 kit guarnizioni a palloncino per porta
n. 1 kit guarnizioni a palloncino per telaio
n. 1 kit guarnizioni con aletta telaio-muro
n. 2 guarnizioni “no air “ telaio-porta
coibentazione interna con polistirolo, densita’ 13 kg/m3 antispiffero autolivellante (anti rumore ed anti vento)

accessori

spioncino standard grandangolo cerniere a sfera con registrazione 3d rosone standard (esterno) fermapannelli interni in legno maniglia standard (interno)

certificazione

resistenza effrazione: classe 3
trasmittanza termica unitaria: u= 1,74 w/m2 k
permeabilita’ all’aria classe 3
tenuta’ all’acqua classe 4a
resistenza al carico del vento classe 5a

COMPONENTI PORTA

Anti Spiffero

Coibentazione

Guarnizione ad Aletta - Telaio

Guarnizione a Palloncino - Porta

Antischeda

Defender Antistrappo

Anti Strappo N. 5

Regolazioni 3D

Spioncini Grandangolo

VERSIONE ARTIGLIO

CARATTERISTICHE PORTA BLINDATA V2015ARTIGLIO

struttura

porta in acciaio decapato da 15/10, verniciatura epossidica a polvere telaio in acciaio zincato da 20/10, verniciatura epossidica a polvere falso telaio in acciaio zincato da 20/10

anti effrazione

cilindro europeo mottura serie defender, chiave/chiave , n. 5 chivi padronali serratura mottura s.p.a. serie artiglio n. 1 deviatore mobile superiore mottura s.p.a. serie artiglio (lato serratura)
n. 1 deviatore mobile inferiore mottura s.p.a. serie artiglio (lato serratura)
n. 1 limitatore di apertura + paletto notte ø 18 mm (lato serratura)
n. 5 antistrappo ø 18 mm ( lato cerniera) antischeda in acciaio inox (esclusiva abruzzo lamiere s.r.l.) proteggi cilindro : anti-strappo , anti-shock , anti-trapano doppia lamiera interna da 15/10 piastre di protezione limitatore-paletto notte, in acciaio decapato da 30/10 piastre di protezione deviatori, in acciaio decapato da 30/10

termo-acustica

n. 1 kit guarnizioni a palloncino per porta
n. 1 kit guarnizioni a palloncino per telaio
n. 1 kit guarnizioni con aletta telaio-muro
n. 2 guarnizioni “no air “ telaio-porta
coibentazione interna con polistirolo, densita’ 13 kg/m3 antispiffero autolivellante (anti rumore ed anti vento)

accessori

spioncino standard grandangolo cerniere a sfera con registrazione 3d rosone standard (esterno) fermapannelli interni in legno maniglia standard (interno)

certificazione

resistenza effrazione: classe 3
trasmittanza termica unitaria: u= 1,74 w/m2 k
permeabilita’ all’aria classe 3
tenuta’ all’acqua classe 4a
resistenza al carico del vento classe 5a

COMPONENTI PORTA

Anti Spiffero

Coibentazione

Guarnizione ad Aletta - Telaio

Guarnizione a Palloncino - Porta

Antischeda

Defender Antistrappo

Anti Strappo N. 5

Regolazioni 3D

Spioncini Grandangolo

DISEGNO DI ASSIEME -ESPLOSO- V2015B

TIPOLOGIE PORTE BLINDATE

Anta singola

Anta singola con lucernaio

Anta singola sfinestrata

Anta singola (finta doppia anta)

Anta singola trapezio

Anta singola ad arco tuttosesto

Doppia anta (simmetrica)

Doppia anta (simmetrica)

Doppia Anta ad arco tuttosesto

Doppia Anta con lucernaio

Doppia Anta con lucernaio
anta sfinestrata
antina sfinestrata

Anta singola con lucernaio ad arco

Linea Luce

Anta singola con lucernaio

Anta singola sfinestrata

Doppia anta con lucernaio

Doppia anta con lucernaio
anta sfinestrata
antina sfinestrata

ACCESSORI

FINITURE

OTTONE LUCIDO

BRONZATO

CROMO LUCIDO

CROMO SATINATO

MANIGLIE INTERNE

ANIA

STELLA

MARTINA

MANIGLIE E BATTENTI ESTERNI

LOTUS

SPAGNA

MONACO

SVEZIA

MANIGLIONI ESTERNI

SPAGNA

COMETA

GINEVRA

STEEL 102

CILINDRO EUROPEO

ISEO R6 PLUS Duplicazione chiavi consigliata presso centri assi-stenza. Fornita con n. 5 Chiavi PADRONALI + n. 1 Chiave CANTIERE. Attenzione non sono possibili le versioni: FRIZIONATO, KA (un’unica chiave per aprire più cilindri), KV (uno o più cilindri con 3 VITE, A, B, C)
(N.B.: cilindro fornito di serie)

MOTTURA C 28 Duplicazione chiavi PROTETTA, solo presso centri assistenza. Fornita con n. 5 Chiavi PADRONALI + n. 1 Chiave CANTIERE. Su richiesta forniamo anche la versione FRIZIONATO, KA (un’unica chiave per aprire più cilindri), KV (uno o più cilindri con 3 VITE, A,B,C )
(N.B.: cilindro Optional, non fornito di serie)

EVVA ICS Duplicazione chiavi PROTETTA, solo presso centri as-sistenza. Fornita con n. 5 Chiavi PADRONALI + n. 1 Chiave CANTIERE Su richiesta forniamo anche la versione FRIZIONATO, KA (un’unica chiave per aprire più cilindri), KV (uno o più cilindri con 3 VITE, A,B,C )
(N.B.: cilindro Optional, non fornito di serie)

DOPPIA PROTEZIONE CILINDRO

DEFENDER DISEC MAGNETICO (CLASSICO)

DEFENDER DISEC MAGNETICO (A SLITTA)

DEFENDER DISEC CON ALLARME

SPIONCINI VIDEO SD

SPIONCINI DIGITALE BASE

SICUREZZA

VERSIONE AIRKEY

CARATTERISTICHE PORTA BLINDATA AIRKEY

Il prodotto per la sicurezza dal design senza tempo per interni ed esterni

Cilindro AirKey

Il cilindro AirKey è il prodotto per la chiusura sicura di porte interne ed esterne. È dotato di tutte le caratteristiche fondamentali per la sicurezza di un cilindro di chiusura di pregio, come, ad esempio, la protezione antiestrazione e antiperforazione. Il pomolo esterno a rotazione libera offre elevata protezione antimanomissione. Esclusiva è anche la struttura modulare del cilindro AirKey che consente una regolazione della lunghezza in loco e semplifica la progettazione. Questa caratteristica lo rende particolarmente pratico quando si desidera utilizzare il cilindro in un’altra porta, in quanto il cilindro può essere adattato con flessibilità e semplicità.

Se non si dispone di uno smartphone NFC la chiave sono gli elementi di identificazione

Elementi di identificazione AirKey

Per il comando delle porte AirKey è possibile utilizzare anche elementi di identificazione come carte AirKey e portachiavi AirKey. Questo è estremamente pratico se la persona autorizzata all’accesso non possiede uno smartphone NFC.

VERSIONE 2015 AUTOMATIC

CARATTERISTICHE

La linea di sicurezza MOTTURA per porte blindate si arricchisce di due nuove serrature a chiusura automatica. La presenza di un pressore sulla serratura garantisce la chiusura rapida di tutti i catenacci semplicemente chiudendo la porta. Possibilità di escludere la funzione di chiusura automatica tramite il perno attuatore brevettato.

VERSIONE X1R ELETTRONICA

CARATTERISTICHE

Aprire l’automobile solo avvicinandosi ad essa, e metterla in moto, non più con le tradizionali chiavi, ma con un “codice elettronico” ge-nerato da una personal card, oggi è sempre più un fatto normale ed accessibile a tutti. Anche nel mondo delle porte blindate si sta attuando una piccola rivoluzione che cambierà radicalmente le nostre abitudini. Oggi la sicurezza è anche intelligente.

LINEA PVC

linea PVC - colori

PVC25

PVC26

PVC27

PVC28

PVC29

PVC30

PVC31

PVC32

B1 DIANA

B NEW YORK

A9

A7

D5

B3 CHICAGO

D6

D32

D38

D27_V9

D43

D136

D132

D128

D126

D130

D131

D107

D92

D91

D97

D61

D89

LINEA ALLUMINIO - colori

LINEA OKOUME

PANTOGRAFATI

LINEA LACCATI

OXFORD

ARGO

ATENA

ACQUARIO

LINEA MODERNA

INCANTO

VERTEBRA

VERTIGO

VECTOR

EXTREME

SIMPLE

ARCANO

ONDA

LINEA DELUXE

Collaboriamo con numerosi marchi:

/web/images/logo_partner//01.jpg /web/images/logo_partner//02.png /web/images/logo_partner//021.jpg /web/images/logo_partner//022.png /web/images/logo_partner//02a.png /web/images/logo_partner//03.jpg /web/images/logo_partner//04.png /web/images/logo_partner//05.png /web/images/logo_partner//05a.png /web/images/logo_partner//05b.png /web/images/logo_partner//06.jpg /web/images/logo_partner//07.jpg /web/images/logo_partner//08.png /web/images/logo_partner//09.jpg /web/images/logo_partner//10.png /web/images/logo_partner//10b.jpg /web/images/logo_partner//11.jpg /web/images/logo_partner//12.gif /web/images/logo_partner//13.png /web/images/logo_partner//14.jpg /web/images/logo_partner//15.png /web/images/logo_partner//50.png